WhatsApp diventa a pagamento, fine del matrimonio con gli utenti?

Fin dal suo primo giorno di vita WhatsApp è stata un’applicazione a pagamento. Anche se gli utenti di dispositivi Nokia, BlackBerry e Android potevano scaricarla gratuitamente mentre chi possedeva un iPhone doveva pagarla da subito, era chiaramente scritto nella descrizione che il primo anno del servizio era gratuito e successivamente si sarebbe dovuto pagare 1 dollaro per […]

Page 1 Page 2