Cicli e motocicli

Viaggio a Firenze

È da un po’ che non scrivo sul mio diario. Di novità nel corso degli ultimi mesi ce ne sono state tante, ma della principale fino a oggi non ho potuto parlarne perché stavo vivendo qualcosa di clandestino. Tolto il dente, tolto il dolore. La storia finisce qui così come è iniziata, per caso. Non riesco davvero a comprendere come per una battuta si sia arrivati a tanto, ma evidentemente c’erano troppe cose lasciate in sospeso e a nulla è servito il miraggio del traguardo ormai alle porte. Anche perché non sarebbe stato rispettato, come accaduto in tante altre occasioni.

Proprio ieri si è tornati indietro di un’ora con le lancette degli orologi per il passaggio all’ora solare. Si dice che quella legale serva a far risparmiare milioni di euro di elettricità, mi chiedo perché non usarla anche d’Inverno proprio per evitare di stare intere serate con le lampadine accese. I misteri dell’economia globale, ma non solo. Leggevo giusto ieri su un quotidiano che uno degli effetti collaterali del passaggio dall’ora legale a quella solare è la diminuzione della luce: il buio, il freddo e le giornate apparentemente più corte inducono l’uomo a provare uno stato depressivo, che varia da persona a persona. Già siamo “felici”, aggiungere pure questa mazzata delle giornate buie ci aiuta molto molto di più… e viene davvero voglia di stare in letargo.

Potrei diventare proprietario di una moto. È un po’ una cazzata pensarci proprio adesso che è Inverno, ma potrei affiancare mio fratello diventando possessore di una Kawasaki Z750. Un piccolo sfizio che potrebbe diventare realtà molto presto e che trasformerebbe il pappagallo in un centauro, sempre con le piume verdi e il becco naturalmente.

Non ho la solita verve, sono un po’ scoglionato, ma ci tenevo a scrivere qualcosa. Ci tenevo a far sentire la mia voce, anche per scusarmi con chi tempo fa mi ha chiesto “come si aggiungono quei bottoncini di Facebook, YouTube, ecc.” sul blog. Cercherò in settimana di pubblicare una guida, la cosa non è complicata però serve il tempo per scrivere un post al riguardo.

E con questo anche per oggi è tutto. Buon “buio” Inverno a tutti.

Scrivi un commento