Caro diario, il 2010 sta finendo…

Tra le tante cose inutili che pubblico su questo blog, ogni tanto scrivo una pagina del mio diario di bordo. Anche se ultimamente ho scritto molto meno, la mia vita va avanti e in un modo o nell’altro questo spazio personale ne risente in positivo e negativo 🙂

Lo scorso anno a mo’ di sfogo decisi di scrivere un post con i top e i flop del 2009 e, a distanza di un anno, è ancora una delle pagine più lette di questo blog. Mi è capitato di rileggerlo proprio in questi giorni rendendomi conto di quanto determinati eventi dello scorso anno mi sembrino talmente lontani da non credere che sia trascorso davvero così poco tempo.

Anche quest’anno il 31 dicembre conto di pubblicare la mia personale classifica dei top e flop del 2010, un resoconto degli episodi che hanno caratterizzato bene e male questi 12 mesi per buttar via ciò che è giusto dimenticare e portare con me quanto di bello mi possa servire per iniziare nel modo migliore il 2011.

A inizio 2010 ricordo di aver ascoltato con attenzione l’oroscopo di Paolo Fox. Credo poco alla visione delle stelle, soprattutto perché ogni astrologo vede tutto in modo diverso, però considerando gli anni orribili che avevo vissuto mi fece piacere constatare che anche per Fox effettivamente il Leone non aveva avuto molta fortuna e che il 2010 sarebbe stato l’anno del rilancio in vista di un 2011 esplosivo. Molti eventi di quest’anno mi hanno aiutato a crescere, sia nel lavoro sia nella vita di tutti i giorni.

Il rapporto con la mia famiglia, con colleghi e amici, ma anche ciò che concerne la sfera sentimentale. Ho conosciuto persone che mi hanno permesso di vivere momenti unici e indimenticabili, anche se non sempre le cose vanno come ci si aspetta. Le sorprese, però, non mancano mai e anche da una brutta caduta ci si può rialzare con il sorriso per seguire una strada sorprendentemente bella e ricca di emozioni.

Anche se il 2010 non è stato un anno facile credo di aver fatto il possibile per viverlo con intensità e dando il massimo di fronte alle difficoltà che ho incontrato. Ho sempre cercato di non arrendermi perché ho sempre creduto fino in fondo di poter conquistare gli obiettivi che mi ero prefissato. Insomma, senza volermi dilungare ulteriormente in vista del post dei top e flop del 2010, non ho rimpianti. Ho trascorso un bel 2010.

“Sei il mio sole nell’oscurità
Ed ora voglio volare
Perché tu sei con me
Essere felice è quello che voglio”
Nelly Furtado

Scrivi un commento