Il post (nel blog) dei buoni propositi

Orologio

Non so più quante volte ho scritto nel mio blog che da questo momento gli aggiornamenti sarebbero ripresi mantenendo un ritmo costante. Ho perso il conto anche di quante volte ho disatteso le mie stesse aspettative. Curare un blog, per un giornalista nato sul Web nel 1996 come il sottoscritto, dovrebbe essere cosa da poco. Ogni giorno, per un motivo o per un altro, faccio una breve rassegna stampa di notizie, le commento con amici e colleghi… le segnalo sui vari social network dove animo dibattiti, ma dimentico sempre che l’origine dei miei pensieri dovrebbe essere, almeno sul Web, QUI.

Il lavoro ultimamente ha rubato parecchio del mio tempo e questo non è un male. Ho sviluppato diversi progetti, realizzato qualche sito, scritto articoli di varia natura un po’ qua e un po’ la… e il blog resta sempre fermo. Qualche anno fa, quando gli stimoli erano a mille, trovavo il tempo tutte le sere, dopo il lavoro, per scrivere una pagina sul blog. La segnalazione di un brano musicale, la pubblicazione di una poesia o la semplice catalogazione di altri aforismi nell’apposita sezione. Oggi tutto questo è bloccato.

È ancora più strano guardare il blog e pensare che una persona che lavora nella comunicazione, che realizza progetti per altri, alla fine si areni e non riesca a scrivere nulla per sé stesso. Cosa mi sta bloccando ultimamente? Ogni giorno leggo miriadi di stronzate scritte da pseudo esperti e non mi dò da fare per dire la mia su questo spazio personale che, tra ricostruzioni e traslochi, ha avuto origine più di dieci anni fa, quando ancora i blog non esistevano neanche… Sono proprio un minchione evidentemente 🙂

Mentre scrivo questo post ho appena sostituito  il tema del blog, basato adesso sul framework Bootstrap di Twitter. Il tema, realizzato da 320Press si chiama appunto WP-Bootstrap, è leggero e sufficientemente personalizzabile. A dire il vero mancano ancora molte impostazioni configurabili direttamente da WordPress, come l’icona della Favicon e quelle relative ai dispositivi Apple (che vanno sostituite a mano)… ma è comunque sulla buona strada per chi cerca un tema pulito e con interfaccia Responsive, ossia adattabile sui vari dispositivi mobili.

Riuscirò ad aggiornare seriamente questo blog? Parlarvi delle mie esperienze quotidiane, commentare con voi quanto accade nel mondo e aggiornarvi un po’ sui cazzi miei? Spero di si, ma questa volta non faccio promesse.

Scrivi un commento